COVID-19: archivio vaccinati italiani venduto

Pubblicato da frtg il

Un archivio che conterrebbe i dati di circa 7,4 milioni di italiani vaccinati è stato messo in vendita online

Le informazioni in vendita conterrebbero nome, cognome, indirizzo email e codice fiscale dei malcapitati. Il cybercriminale ha pubblicato alcuni estratti su un forum per spingere ad acquistare il pacchetto completo: secondo quanto verificato da diversi siti specializzati, secondo informazioni ufficiali i dati sarebbero state rubate ad ASL del Centro-Sud Italia.

L’anonimo criminale informatico, nel post con il quale annuncia la vendita dei dati, scrive: «Ho esfiltrato questi dati durante l’ultimo mese. Alcune delle vulnerabilità sono ancora aperte e non divulgate, ma non sono in vendita». 

Secondo quanto dichiarato dallo stesso autore del post, negli archivi ci sarebbero i dati di oltre 7 milioni di utenti, di cui 6.5 milioni di indirizzi email univoci e 5.3 milioni di password, per lo più protette da cifratura.

In un primo momento era stato indicato che i siti vulnerabili sono 150. 

Il post, dopo meno di una giornata è stato completamente cancellato assieme alla discussione sul forum che si era generata.

E’ stato pubblicato un post dallo stesso utente, dicendo che i dati sono stati venduti.